Ricorsi.net

Ricorsi.net (http://ricorsi.net/forum/)
-   Come fare ricorso (http://ricorsi.net/forum/come-fare-ricorso/)
-   -   Obbligato in solido diverso da trasgressore, diritti e doveri (http://ricorsi.net/forum/come-fare-ricorso/5667-obbligato-solido-diverso-da-trasgressore-diritti-e-doveri.html)

Antonio Vitale 12-08-2010 13.30.39

Obbligato in solido diverso da trasgressore, diritti e doveri
 
Salve volevo porle una domanda su una questione non troppo chiara riguardo ad una multa da pagare.
Il primo marzo del corrente anno mio fratello è stato multato per non essersi fermato ad un semaforo rosso. La multa gli è stata notificata sul posto, egli è stato identificato come trasgressore sul verbale stesso mentre l’obbligata in solido (intestataria dell’auto) è mia madre.
Mio fratello un po’ per paura di prendersele non ci ha fatto partecipe della cosa ed ha fatto decorrere il termine dei 60gg per pagare la multa in quota ridotta. Da pochi giorni siamo venuti al corrente del fatto trovando sulla sua scrivania la copia del verbale! Sono passati più di 150 gg dall’accaduto ma non abbiamo avuto più nessuna notifica!

La mia domanda è la seguente:

Non avendo pagato, la notifica arriverà all’obbligato in solido (Mia madre)?? Essa stessa dovrà pagare la misura ridotta del verbale (essendo stata avvisata dopo) oppure la quota raddoppiata? Inoltre se la notifica all’obbligato in solido arriva, oltre i 150 gg dal fatto è possibile addirittura contestarla per prescrizione? In quanto realmente lei non ne era a conoscenza di tale verbale le autorità competenti non avrebbero dovuto avvisarla!?

Spero di essere stato chiaro GRAZIE!! Qualora vi servissero altre informazioni non esitate a chiedere!

Avv. Lore 12-08-2010 16.28.23

La notifica all'obbligato in solido è obbligatoria attualmente con la riforma, ma non prima e comunque se viene fatta deve avvenire entro 150 gg.
L'obbligato in solido rischia comunque la notifica della cartella di pagamento, chiaramente con sanzione raddoppiata e interessi

canepa 12-08-2010 16.36.23

Chiedo scusa ma se hanno contestato sul posto l'infrazione alla persona i punti non dovrebbero toglierli a lui?
E perché il verbale dovrebbe pagarlo il proprietario della vettura?
Come sempre grazie

Avv. Lore 12-08-2010 16.39.16

La decurtazione opera certamente a danno del conducente, mentre in caso di mancato pagamento della sanzione pecunciaria resta obbligato il proprietario.
Riporto per chiarezza l'art. 196 cds
Art. 196.
Principio di solidarietà.

1. Per le violazioni punibili con la sanzione amministrativa pecuniaria il proprietario del veicolo ovvero del rimorchio, nel caso di complesso di veicoli, o, in sua vece, l'usufruttuario, l'acquirente con patto di riservato dominio o l'utilizzatore a titolo di locazione finanziaria, e' obbligato in solido con l'autore della violazione al pagamento della somma da questi dovuta, se non prova che la circolazione del veicolo e' avvenuta contro la sua volonta'. Nelle ipotesi di cui all'art. 84 risponde solidalmente il locatario e, per i ciclomotori, l'intestatario del contrassegno di identificazione. (2)

2. Se la violazione è commessa da persona capace di intendere e di volere, ma soggetta all'altrui autorità, direzione o vigilanza, la persona rivestita dell'autorità o incaricata della direzione o della vigilanza è obbligata, in solido con l'autore della violazione, al pagamento della somma da questi dovuta, salvo che provi di non aver potuto impedire il fatto.

3. Se la violazione è commessa dal rappresentante o dal dipendente di una persona giuridica o di un ente o associazione privi di personalità giuridica o comunque da un imprenditore, nell'esercizio delle proprie funzioni o incombenze, la persona giuridica o l'ente o associazione o l'imprenditore è obbligato, in solido con l'autore della violazione, al pagamento della somma da questi dovuta.

4. Nei casi di cui ai commi 1, 2 e 3, chi ha versato la somma stabilita per la violazione ha diritto di regresso per l'intero nei confronti dell'autore della violazione stessa.

canepa 12-08-2010 16.41.22

Come sempre gentilissimo e precisissimo
grazie

Antonio Vitale 12-08-2010 16.42.46

Innanzitutto grazie della risposta.


Visto che adesso sono passati 164 giorni dalla data d'infrazione se la multa arriva mezzo posta avrebbe senso presentare ricorso per prescrizione? Non mi è chiaro il termine "Rischia"....

Grazie

Avv. Lore 12-08-2010 16.44.31

Bisogna vedere quando è stata consegnata alle Poste, perchè per le notifiche postali è quella la data che rileva per la tempestività

Antonio Vitale 07-12-2011 16.59.41

Salve, scusi se la disturbo ancora, rifacendomi al quesito che le posi qualche mese fa. Volevo sapere se l'obbligato in solido prima della modifica del Luglio 2010 all'articolo 201, aveva il diritto di ricevere una notifica non essendo il trasgressore? Ovvero è possibile fare ricorso?

Avv. Lore 07-12-2011 17.08.50

L'obbligato in solido anche prima della riforma doveva ricevre la notifica del verbale.
Ricorso a cosa dovrebbe farlo?


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 17.55.16.

Powered by vBulletin versione 3.6.8
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.0.0
Traduzione italiana : www.vbulletin.it
All rights reserved


1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58