Un’associazione che aiuta i cittadini disonesti ad evadere le multe

14
Ieri un’importante quotidiano nazionale ha parlato di noi. Purtroppo l’avvenimento non c’ha lusingato. L’autore dell’articolo descriveva, infatti, Ricorsi.net come (testuali parole) “un’associazione di furbi che aiuta i cittadini disonesti ad evadere il pagamento delle multe”.
A dettare titoli del genere è forse l’ansia da scoop o la disperata ricerca di temi che colpiscano l’indignazione dei lettori o più semplicemente l’eccessiva vicinanza di certe testate giornalistiche con amministrazioni pubbliche locali, che vedono in (minima) parte compromessi i loro profitti a causa del nostro operato.
Cosa c’è di disonesto nel non pagare una multa illegittima? Cosa c’entra l’evasione?Se una multa è illegittima, perché l’infrazione non è stata realmente commessa o perché il verbale non è redatto correttamente, per noi è Giusto che il cittadino faccia valere le proprie ragioni e i propri diritti.

Dal nostro punto di vista, l’affermazione corretta dovrebbe suonare così: “ricorsi.net è un associazione di consumatori che assiste i cittadini a non pagare le multe comminate da amministrazioni disoneste”. Anche la semplice omissione di un timbro può, infatti, rappresentare la violazione di un diritto che la Legge riconosce al cittadino.

Tuttavia, la nostra è ovviamente un’opinione di parte, che non fa testo. Qual è invece l’opinione di chi ci legge assiduamente o visita per la prima volta il nostro sito? Vorremmo davvero saperlo e un commento qui di seguito ci aiuterebbe a comprenderlo. Se vorrai dedicarci 30 secondi e lasciare qualche riga sull’argomento ne saremmo davvero felici: è da disonesti cercare il modo di non pagare una multa illegittima? O è da disonesti emettere un verbale illegittimo?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.