Cadoneghe: il Sindaco annulla tutte le multe (forse)

Dei verbali per eccesso di velocità emessi dal Comune di Cadoneghe avevamo già trattato in questo approfondimento, evidenziando i motivi di irregolarità e le possibili argomentazioni per il ricorso. Ci stiamo riferendo, in particolare, alle infrazioni rilevate sulla SR 307 (al km 6+150 e 7+057).

Importanti novità

Sul tema ci sono importanti novità, perché pare che anche il Sindaco, folgorato sulla via di Damasco, abbia deciso che le multe siano tutte da annullare. Il proclama è stato largamente diffuso sui media locali e pare che, quindi, non si troni più indietro. Anche il Corriere del Veneto ha di recente così titolato, nell’articolo a firma di Sara Busato: Autovelox, il Comune di Cadoneghe cancella le 58 mila multe: «Dispositivi attivati senza avvisare i cittadini»

Dubbi

Sorgono, tuttavia, dei dubbi: sul sito del comune è stato, infatti, pubblicato un modulo attraverso il quale poter prestare istanza in autotutela per la richiesta di annullamento. Nel redigere l’istanza, tuttavia, dovranno i cittadini indicare le motivazioni in virtù delle quali richiedono l’annullamento e la decisione sarà rimessa non già al Sindaco, ma al Prefetto. E se le ragioni addotte dal cittadino non fossero ritenute idonee a suffragare la richiesta di annullamento? E se il Prefetto ignorasse i proclami del Sindaco? 

I dubbi sorgono dalla circostanza che non vi è una precisa delibera comunale che dispone l’annullamento, anche perché se così fosse non vi sarebbe necessità di presentare alcuna istanza, giacché, annullati d’ufficio tutti i verbali, basterebbe semplicemente non pagarli.  

Per maggiore (in)certezza abbiamo contattato direttamente l’ufficio di polizia municipale di Cadoneghe, ma non abbiamo ricevuto in effetti alcuna precisa rassicurazione: chi vivrà, vedrà. 

Il rischio connesso alla presentazione dell’istanza in autotutela è che, come noto, essa non è di per sé produttiva di alcun effetto: il cittadino potrebbe presentarla, lasciar serenamente decorrere i termini per il pagamento in misura ridotta e a distanza di anni ricevere la cartella esattoriale.

Meglio presentare istanza in autotutela o presentare ricorso?

Non abbia ragione di credere che le promesse del Sindaco siano disattese, per cui probabilmente la semplice istanza dovrebbe essere sufficiente. Tuttavia, per maggior prudenza, il ricorso è l’unico rimedio che offre garanzie, poiché vincola la pubblica amministrazione a dover rispondere in modo preciso e motivato. 

Condividi
Avv. Alberto Russo
Avv. Alberto Russo
Articoli: 510

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Molto buono

4s

Sulla base di 422 recensioni su