Illegitimità della notifica

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 24673 del 21 novembre 2006, ha esaminato il caso in cui sia stata recapitata ordinanza ingiunzione al destinatario presso l’indirizzo risultante dall’archivio nazionale dei veicoli istituito presso la Direzione generale della M. T.C 77, qualora tale archivio non sia stato aggiornato, sebbene l’ingiunto abbia tempestivamente provveduto a comunicare la variazione anagrafica.

In tali casi, la notifica non può ritenersi correttamente eseguita, non potendo ricadere sull’ingiunto il ritardo nell’aggiornamento degli archivi.

Condividi
Avv. Alberto Russo
Avv. Alberto Russo
Articoli: 502

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *