Milano investe in sicurezza: 7 nuovi autovelox

68
Il Comune di Milano è attento alla sicurezza delle proprie strade e grida alla tolleranza zero: nessuna infrazione resterà impunita.
Così da lunedì 10 marzo saranno messi in funzione ben sette nuovi autovelox su altrettante strade urbane. Si tratta di strade a scorrimento veloce dove però il limite di velocità è incredibilmente basso (dai 50 km/h ai 70 km/h).
La Prefettura di Milano ha ovviamente già autorizzato l’installazione dei nuovi impianti, ma non è dato sapere quanto sia alto il tasso di mortalità relativo a queste strade, tanto da imporre, non solo limiti così ridotti, ma addirittura l’occhio vigile degli autovelox.
Siamo certi che non sia interesse del Comune speculare ipocritamente sul tema della sicurezza stradale, per strizzare le tasche degli automobilisti. Siamo certi, infatti, che l’amministrazione comunale avrà altrettanto a cuore la sicurezza anche reinvestendo i proventi delle multe in opere pubbliche che possano ulteriormente ridurre il numero di incedenti, così come prescritto dal Codice della Strada. Senza ombra di dubbio, quindi, saranno emesse multe a decine di migliaia e, applicando alle proprie spese lo stesso rigore richiesto ai cittadini, il Comune potrà rinvestire a breve milioni di euro per garantire un’illuminazione degna del San Siro e un manto stradale che faccia invidia a quello del circuito di Monza.

Le strade che potranno beneficiare di tanta fortuna (beati i cittadini che le attraverseranno), sono le seguenti:

Via Palmanova (limite di 70 km/h)
Via Parri (limite di 70 km/h)
Via Fermi (limite di 70 km/h)
Cavalcavia del Ghisallo (limite di 70 km/h)
Via dei Missaglia (limite di 50 km/h)
Viale Famagosta (limite di 50 km/h)
Via della Chiesa Rossa (limite di 50 km/h)

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.