Multe per coronavirus (domande frequenti)

Multe per coronavirus (domande frequenti)

La normativa in materia di multe, sanzioni e ricorsi “per violazione delle misure volte al contenimento del contagio” è scarna e confusa. Le norme sono piene di “buchi” e riempirli significa iniziare una caccia al tesoro per comprendere quali disposizioni e principi generali possano applicarsi e rendere la disciplina quanto più omogenea possibile con il nostro sistema giuridico.

In questa pagina cerchiamo di rispondere alle domande che più di frequente ci vengono poste e cerchiamo colmare le lacune della normativa secondo l’interpretazione che a noi pare più plausibile.

Si può pagare l multa beneficiando dello sconto del 30%?

Si, come per le comuni multe stradali, anche quelle per Covid possono beneficiare di uno sconto del 30%. Di norma lo sconto del 30% si ottiene effettuando il pagamento entro 5 giorni dalla contestazione immediata o dalla notifica della multa. In questo periodo, tuttavia, il termine dei 5 giorni è sospeso, per cui occorrerà fare una distinzione:

  • per le multe notificate fino al 31.05.2020, si può pagare con lo sconto del 30% fino a 30 giorni dopo la notifica;
  • per le multe notificate dopo il 31.05.2020, si può pagare con lo sconto del 30% fino a 5 giorni dopo la notifica.

La multa deve essere notificata a casa?

La condotta sanzionata richiede in quanto tale che l’agente accertatore verifichi se lo spostamento sia legittimato da esigenze lavorative, di salute, necessità o urgenza. È, quindi, sempre necessario che la contestazione sia immediata. Di conseguenza l’avvenuta contestazione immediata esclude la multa sia successivamente notificata via posta al trasgressore.

Qualora non ci si fermasse all’alt intimato dall’agente accertatore, la multa comminata non sarà quella per violazione delle misure di contenimento del contagio, ma quella prevista dall’art. 192 del Codice della Strada (di cui ci siamo occupati in quest’articolo).

Entro che termine si può presentare ricorso?

Il ricorso può essere presentato innanzi al prefetto entro 30 giorni dalla notifica del verbale e può essere inviato anche mediante pec, seguendo le istruzioni che abbiamo pubblicato in questa guida.

In caso di rigetto la multa aumenta o raddoppia?

In caso di rigetto la multa non subirà alcun aggravio ne raddoppierà, contrariamente a quanto avviene per le comuni multe stradali.

Default image
Avv. Alberto Russo
Leave a Reply