Il rinnovo della patente

44
Si parla spesso di snellimento delle procedure amministrative e sburocratizzazione, senza mai vederne risultati effettivi e concreti, ma questa volta qualcosa si muove sul fronte del rinnovo della patente di guida, grazie anche all’impiego dei servizi telematici.
Con il decreto del Ministero dei Trasporti, in vigore da ieri 9 gennaio 2014, il rinnovo della patente di guida, se tutto riuscirà a funzionare come previsto, sarà più rapido ed indolore.
Esaminiamo nel dettaglio le principali novità e i costi necessari (circa 86,00 euro) per ottenere la nuova patente.

Il sistema precedente

Fino ad ora il sistema ha funzionato così: prima della scadenza della patente di guida, l’automobilista era tenuto a ricordarsi di effettuare il rinnovo; pagare i bollettini richiesti e presentarsi all’asl territorialmente competente per la visita medica e poi attendere un periodo variabile dai 3 ai 6 mesi per ricevere il tagliandino adesivo da apporre sul proprio documento. In sintesi, quindi, tempi biblici per ottenere un’etichetta cartacea che, sovrapposta alla tessera plastificata, nel giro di qualche mese sarebbe poi divenuta illeggibile.

Le principali novità

Con il decreto del Ministero dei Trasporti pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 dicembre scorso, in vigore dal 9 gennaio 2014, finalmente le cose cambiano. Le principali novità introdotte sono le seguenti:

    • L’automobilista dovrà presentarsi alla visita medica con una propria fototessera;
    • L’ufficio dell’asl dopo aver effettuato la visita, trasmetterà in via telematica l’esito della stessa, unitamente alla fototessera, alla motorizzazione civile;
    • All’automobilista verrà rilasciata immediatamente una ricevuta, che avrà valore di documento provvisorio, valido per sessanta giorni;
    • A distanza di circa 10 giorni verrà recapitata all’automobilista la nuova patente, con i dati e la fotografia aggiornata;
    • La data di scadenza della nuova patente verrà fatta coincidere con la data di compleanno del titolare del documento;
    • La vecchia patente resterà in possesso dell’automobilista, ma sarà assolutamente priva di validità decorso il termine di scadenza.

I costi per il rinnovo della patente

I costi che l’automobilista dovrà sostenere per ottenere il rinnovo della patente ammontano a circa 86,00 euro e sono i seguenti:

    • Due bollettini di 9,00 e 16,00 euro da consegnare contestualmente alla stessa all’asl territorialmente competente;
    • Il costo della visita medica è variabile da un ufficio all’altro, ma si aggira intorno ai 50,00 euro;
    • Il costo per la stampa della fototessera, che supponiamo non superi i 5,00 euro;
    • 6,80 euro per la spedizione mediante raccomandata a carico del destinatario della nuova patente di guida.

In definitiva

se il sistema riuscirà a funzionare come previsto, otterremo in tempi più rapidi una nuova patente, integralmente leggibile e con la foto aggiornata, con minor rischio di dimenticare di rinnovare quella precedentemente scaduta.
Nel momento in cui scriviamo il decreto è già in vigore, quindi, il nuovo iter è già operativo, sebbene il decreto stesso abbia previsto un periodo di 20 giorni di tolleranza per consentire alle strutture territoriali di adeguarsi al nuovo iter burocratico e facilitare la transizione.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.