Nulle le multe in Largo Passamonti

Non è da poco che il Largo Passamonti, lungo la circumvallazione Tiburtina in Roma, è vigilato dai famigerati Sirio Ves 1.0. Da allora, incessantemente, le segnalazioni che riceviamo dagli automobilisti multati ingiustamente sono tantissime (circa un centinaio a settimana). Perché ci sentiamo di poter affermare che queste multe siano ingiuste? Facciamoci qualche ragionamento, partendo dalla disamina dei verbali.

I verbali per accesso in corsi riservata su Largo Passamonti

Esaminando i verbali in questione, possiamo fin da subito rilevare due fondamentali elementi:

  • L’infrazione rilevata consiste in un accesso in corsia riservata (si badi bene, non accesso in zona a traffico limitato, ma appunto, corsia riservata);
  • L’infrazione è rilevata mediante un dispositivo elettronico denominato Sirio Ves 1.0, omologato mediante decreto ministeriale del Ministero dei Lavori Pubblici n. 2968 del 7 maggio 2001.

Come espressamente previsto dal decreto 2968/2001, i dispositivi Sirio Ves 1.0 possono essere utilizzati “per la rilevazione degli accessi dei veicoli ai centri storici e alle zone a traffico limitato”.

È, quindi, evidente che il decreto di omologazione non contempla gli accessi alle corsie riservate, tra le infrazioni che con il Sirio Ves 1.0 è possibile rilevare. Altrettanto evidente è che la norma ministeriale non possa interpretarsi in modo diverso o estensivo, ritenendo che essa implicitamente si riferisca (o voglia riferirsi) anche agli accessi in corsia riservata, per almeno due semplici ragioni:

  1. La norma ha carattere tassativo e, anche nel suo tenore letterale, non tende a riferirsi a qualsiasi “accesso vietato”, ma espressamente agli accessi in ztl e nei centri storici;
  2. Le ztl e le corsie riservate sono istituti giuridici tra loro concettualmente distinti, ciascuno con una propria disciplina e normativa di riferimento (e se così non fosse, neanche linguisticamente distingueremmo le une dalle altre mediante due differenti locuzioni).

Può, quindi, essere utilizzato il Sirio Ves 1.0 per rilevare accessi nella corsia riservata di Largo Passamonti? Escluso (come ovvio) che Largo Passamonti rientri nel centro storico di Roma, indubbiamente no.

I precedenti giurisprudenziali

Quanto fino ad ora affermato trae origine non solo dalla lettura delle norme e da un pizzico di buon senso, ma da quanto fino ad oggi unanimemente affermato dalla Giurisprudenza. I precedenti giurisprudenziali partono, infatti, da molto lontano e da molto in alto: le prime sentenze ad aver fatto il punto sulla questione sono, infatti, emesse dalla Suprema Corte di Cassazione e risalgono al 2008 (Cass. Civ., Sez. II, 10 ottobre 2008, n. 24942 e Cass. Civ. Sez. II civ., 15/10/2008, n. 25181). Anche in tempi più recenti, il Giudice di Pace di Roma si è più volte espresso ribadendo l’assoluta illegittimità delle multe per accesso nella corsia riservata di Largo Passamonti (tra le tante possiamo citare la sentenza del Giudice di pace di Roma n. 34544/2017 del 20.12.2017 o la sentenza n. 13539/11 del 16.12.2011).

Leave a Reply