Come distinguere e identificare il verbale di una multa

405

Per verbale si intende il provvedimento di ingiunzione emesso dall’ente accertatore, in cui siano esattamente riportate le circostanze di tempo e di luogo in cui sarebbe stata commessa l’infrazione, l’articolo del Codice della Strada che sarebbe stato violato con l’espressa indicazione della condotta illegittima, nonché le sanzioni conseguenti la trasgressione.

Il verbale può essere portato a conoscenza dell’ingiunto mediante contestazione immediata o mediante notifica postale. Si verifica la prima ipotesi quando l’agente accertatore abbia avuto modo di fermare il veicolo all’atto dell’infrazione, così da poter effettivamente identificare il conducente. Viceversa, si verifica la seconda ipotesi, quando l’agente accertatore sia stato impossibilitato ad effettuare la contestazione immediata e abbia potuto semplicemente annotare il numero di targa del veicolo, al cui proprietario notificare il verbale tramite il servizio postale.

Il verbale non è da confondere con il preavviso di accertamento, con l’ordinanza prefettizia o con la cartella esattoriale. Si tratta di atti, che potenzialmente potrebbero riferirsi ad una medesima infrazione, ma la loro disciplina giuridica è assolutamente differente.