La foto dell’autovelox

Se hai ricevuto una multa per eccesso di velocità, ti raccomandiamo di leggere subito la nostra guida: come fare ricorso contro le multe per eccesso di velocità o di inviarci subito copia del verbale per una consulenza gratuita e non vincolante.

Se dovessimo sbilanciarci nel dare una statistica, diremmo che secondo l’esperienza maturata nelle sessioni di assistenza telefonica che dedichiamo ai nostri associati, una delle principali preoccupazioni di chi riceve una multa per eccesso di velocità, almeno nel 90% dei casi, è esaminare la fotografia scattata dall’autovelox.
in effetti, è bene chiarire che ai fini dell’opposizione della multa per eccesso di velocità, la fotografia scattata dall’autovelox ha scarsissima rilevanza. A meno che non siate certi che il vostro veicolo non si trovasse nel giorno e nell’ora indicata a verbale nel luogo in cui l’infrazione sarebbe stata accertata, della foto vi farete ben poco.
Né tantomeno l’assenza delle foto (che non è mai notificata unitamente al verbale) potrà essere ritenuta un vizio utile ai fini del ricorso. Per evidenti esigenze di riservatezza, infatti, le fotografie o le immagini che costituiscono fonte di prova per gli illeciti accertati non devono mai essere inviate al domicilio dell’intestatario del veicolo unitamente al verbale di contestazione.

Tuttavia, poiché l’intestatario del veicolo ha un legittimo interesse a conoscere l’effettivo autore della violazione e, pertanto, ad ottenere dalla competente autorità ogni elemento utile al riguardo, la visione della documentazione fotografica o del video deve essere resa disponibile a richiesta del destinatario del verbale, nel rispetto delle norme sull’accesso ai dati personali trattati.
Generalmente l’organo accertatore avrà premura di predisporre un sistema attraverso cui rendere disponibile la visione della fotografia al richiedente, spesso attraverso un link ad accesso riservato con password o altro sistema di autenticazione.
Qualora questo sistema non esistesse o non funzionasse, l’interessato potrà presentare formale istanza di accesso agli atti.
In ogni caso, nella foto dovranno essere opportunamente oscurati o resi comunque non riconoscibili i passeggeri presenti a bordo del veicolo controllato.
Il punto, giova ripeterlo, è che la foto non sarà in ogni caso utile per contestare la multa per eccesso di velocità. Quindi (a meno che non vogliate incorniciarla e appenderla in camera!) evitate di perdere tempo utile e dedicatelo piuttosto a comprendere se vi siano o meno validi motivi per un ricorso.

Leave a Reply