La notifica con deposito alla Casa Comunale

251

La notifica con deposito presso la Casa Comunale si verifica nei casi in cui il notificatore non trova né il destinatario, né un familiare convivente o addetto alla casa, né il vicino e né il portiere.
In tal caso il verbale viene depositato presso la Casa Comunale (che può essere o l’Ufficio Postale di zona, o il Corpo di Polizia Municipale del quartiere o, infine, il Municipio) e invia un avviso di giacenza, sempre con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, in cui comunica l’avvenuto deposito, per procedere al ritiro.

Se manca l’avviso di giacenza, la notificazione è nulla.Quando si è soggetti a questo tipo di notificazione e si riceva l’avviso di giacenza, l’atto deve essere ritirato, perché non ritirarlo non significa impedire il perfezionamento della notifica, bensì subirla senza poter sapere di che atto si tratti.

Attenzione: Quando si riceve una cartella esattoriale Equitalia di cui si verifichi da subito un vizio di notificazione (ad esempio si riceve la cartella con notifica al portiere senza le formalità viste in precedenza) non si può fare ricorso eccependo questo, perché fare opposizione sanerebbe ogni vizio secondo il cosiddetto principio del raggiungimento dello scopo dell’atto.

Fare ricorso alla cartella esattoriale Equitalia, infatti, è un’implicita ammissione di aver ricevuto l’atto (altrimenti non si sarebbe potuto fare opposizione).
In questa sede, quindi, può essere eccepito solo un vizio di notifica del verbale per cui è stata emessa la cartella, ma non della cartella stessa.

Allega il verbale
Ti risponderemo entro poche ore

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.