Ricorsi.net
assistenza
Email
Fax

Soggetti responsabili dell'infrazione

La normativa individua analiticamente i diversi soggetti a cui l’amministrazione può ingiungere il pagamento di una sanzione pecuniaria connessa ad una infrazione al Codice della Strada. Tra tali soggetti, secondo la terminologia civilistica, ricorre un vincolo di “responsabilità solidale”. Ciò sta a significare che ad ognuno di essi l’amministrazione potrà intimare il pagamento dell’obbligazione pecuniaria per una più rapida ed agevole realizzazione dell’interesse creditore. Il soggetto che avrà effettuato il pagamento avrà poi, ovviamente, diritto di agire in regresso nei confronti dell’effettivo autore della violazione.

Le ipotesi prese in esame dal Codice della Strada riguardano i veicoli in usufrutto, quelli acquistati con patto di riservato dominio (a rate secondo la più diffusa definizione), quelli utilizzati a titolo di locazione finanziaria. In ciascuna di queste ipotesi, secondo la definizione appena citata, sono solidalmente responsabili con l’effettivo autore della violazione, rispettivamente: l’usufruttuario, l’acquirente, il locatario.

Il medesimo rapporto di solidarietà si applica anche alle ipotesi in cui la violazione sia commessa da un soggetto sottoposto all’altrui vigilanza, direzione o autorità, per cui, la persona incaricata è responsabile in solido con l’effettivo trasgressore per la violazione da questi commessa.

Infine, il C.d.S. prende in esame l’ipotesi in cui la violazione sia stata commessa da un rappresentante o da un dipendente, nell'esercizio delle proprie funzioni o incombenze. In tale ipotesi l’effettivo trasgressore è obbligato in solido al pagamento della sanzione con la persona giuridica, con l’ente e con l’associazione o con l’imprenditore per conto del quale al momento della condotta svolgeva le sue mansioni di dipendente o rappresentante.

È bene chiarire che a ciascuno di questi soggetti, in tutte le diverse possibili ipotesi, l’amministrazione potrà ingiungere il pagamento, ma solo il soggetto cui sia stato di fatto notificato il verbale sarà da ritenersi legittimato alla presentazione del ricorso.




You have no rights to post comments

Commenti  

 
Carlo Spaziani
0 #1 Carlo Spaziani 2016-09-05 06:50
Premesso che i punti patente sono parte del verbale e non sanzione accessoria come lo è la sospensione della patente, Domanda: nel caso che il responsabile in solido quale intestatario del verbale produca ricorso, e contestualmente indica chi era alla guida del veicolo senza che questi sottoscriva tale dichiarazione , quindi allo stesso deve essere notificato il verbale affinché possa esercitare i propri diritti di difesa, ma a questi per oscure ragioni non viene mai notificato, e nel contempo il responsabile in solido perde la causa, come può il conducente difendersi ovvero impugnare il verbale, quando il responsabile in solido dovrebbe provvedere al pagamento del verbale ?
 

Siamo al tuo fianco

ricorso multa

Dalla richiesta di valutazione gratuita del verbale, fino all’accoglimento del ricorso, i nostri consulenti saranno sempre al tuo fianco.

Anche se non hai esperienza nè competenza in materia, per qualsiasi dubbio potrai contattarci al numero 08.100.30.533. I nostri consulenti ti offriranno tutte le informazioni necessarie.

Inviaci il verbale per un esame gratuito

Esaminati da occhi esperti, il verbale di una multa o una cartella esattoriale potranno rivelare motivi di nullità, altrimenti, difficilmente individuabili.

Inviaci il verbale per una valutazione gratuita e non vincolante:
mail via mail all’indirizzo info@ricorsi.net
fax via fax al numero 06.99332313 (scarica la copertina)
fax compilando il modulo seguente

Nel giro di poche ore riceverai risposta.

Chi è online

Abbiamo 190 visitatori e nessun utente online