Decreto omologazione Velomatic 512 mod 2F n.3480 del 10.09.1996

35
Decreto
Decreto Min. LL.PP. n.3480 del 10.09.1996 – Dispositivo misuratore di velocità ELTRAFF SRL – Via T. Tasso, 46 – Concorezzo (MI)

MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI

ISPETTORATO GENERALE PER LA CIRCOLAZIONE E LA SICUREZZA STRADALE

 

PROT. 3480

 

VISTO I’art.45 del Decreto Leg.vo 30.4.92 n°285 – Nuovo Codice della Strada – e gli artt. 192 e 355 del relativo Regolamento di esecuzione ed attuazione, approvato con DPR 16.12.92 n° 495;

VISTO il D.M. n° 2961 del 27.11.89 con il quale è stato approvato il misuratore automatico di velocità denominato ” Velomatic 512 “;

VISTA la domanda in data 6.12.94 , con la quale la Ditta Eltraff S.r.l. ha chiesto l’estensione dell’approvazione concessa con il D.M. 2961,già citato, agli accessori denominati ” 2F”, “2L” e “RN’;

VISTO il D.M. n° 3053 del 25.7.96 con il quale sono stati approvati i suddetti accessori , con una prescrizione riguardante l’accessorio denominato ” 2F”;

CONSIDERATO che nel suddetto decreto è specificato che, per quanto attiene l’affidabilità dell’accessorio “2F”, si ritiene opportuno concedere l’approvazione per un periodo di un anno, entro il quale la Ditta interessata dovrà presentare una relazione tecnica sull’esito di una ricerca, mediante simulazione al computer;

VISTA la Relazione tecnica presentata dalla Ditta Eltraff, datata Marzo 1996, sul funzionamento del misuratore di velocità, ed in particolare dell’accessorio “2F ” , con simulazione al calcolatore di situazioni tipiche di traffico;

Visto il voto n° 201 reso dall’Adunanza del 19.06.96 con il quale la V Sezione del Consiglio Su­periore dei LL.PP. ha espresso parere favorevole alla conferma dell’approvazione dell’accessorio ” 2F”;

DECRETA

ART. 1  E ‘ approvato, ai sensi e per gli effetti dell’art. 192 del DPR 495192, l’accessorio al Velomatic 512 , denominato ” 2F ” presentato dalla Ditta Eltraff S.r.l. di Concorezzo (MI ).

ART.2   L’approvazione di cui sopra è concessa con la riserva di sottoporre a nuova veri­fica e controllo della taratura il dispositivo di che trattasi, appena questo Ufficio avrà predisposto i controlli periodici previsti dall’art. 192, 8° comma del DPR 495192.

ART.3 Gli esemplari prodotti e distribuiti dovranno essere conformi al campione deposi­tato presso questo Ministero – Ispettorato Generale per la Circolazione e la Sicurezza Stradale – e dovranno inoltre riportare indelebilmente gli estremi del presente decreto, nonché il marchio del fabbricante.

Roma, lì 10.09.1996

Il Ministro

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.