Condizioni generali

Le presenti Condizioni Generali regolano la fornitura dei servizi offerti sul sito ricorsi.net da parte dell’Associazione denominata Istituto per la Difesa del Consumo. Ai rapporti tra le parti non si applicano le norme del Codice del Consumo, in quanto Istituto per la Difesa del Consumo, quale associazione, non riveste il ruolo di “professionista”, secondo quanto previsto dal Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206 e dal Decreto Legislativo 9 aprile 2003, n. 70.
Le Condizioni applicabili sono quelle in vigore alla data di trasmissione dell’ordine. Prima di procedere alle alla conclusione dell’ordine tramite il ricorsi.net, l’utente è tenuto a leggere attentamente le presenti Condizioni Generali.
Iscrivendosi a ricorsi.net, l’utente accetta di associarsi all’associazione Istituto per la Difesa del Consumo, avendo previamente preso visione del relativo Statuto e della Carta dei Valori, mediante il link presente in ogni pagina del sito ricorsi.net. L’iscrizione all’associazione comporta il pagamento della quota associativa di 5,00 euro annui.
La registrazione al Sito consente all’utente di richiedere prestazioni legali personalizzate, che Istituto per la Difesa del Consumo effettuerà per il tramite del proprio ufficio legale e i propri professionisti. Tali prestazioni potranno rendere necessario un ulteriore contributo per le spese di consulenza, che l’associazione dovrà sostenere per l’erogazione del servizio.
La registrazione al sito comporta il consenso al trattamento dei dati personali, secondo la policy privacy, consultabile attraverso il link presente in ogni pagina del sito ricorsi.net
Le credenziali di registrazione (indirizzo e-mail e password) sono destinate esclusivamente dall’utente e non possono essere cedute a terzi. L’utente si impegna a tenerle segrete e ad assicurarsi che nessun terzo vi abbia accesso e a informare immediatamente l’Associazione nel caso in cui sospetti o venga a conoscenza di un uso indebito o di una indebita divulgazione delle stesse. A ciascun utente è consentito registrarsi a ricorsi.net per una sola volta. È vietato allo stesso utente di effettuare registrazioni multiple. Nel caso in cui Istituto per la Difesa del Consumo dovesse rilevare che un medesimo utente ha effettuato più registrazioni sul Sito, si riserva la facoltà di procedere, immediatamente e senza necessità di preavviso, al blocco del relativo account.
L’utente garantisce che le informazioni personali fornite durante la procedura di registrazione al Sito sono complete e veritiere e si impegna a tenere Istituto per la Difesa del Consumo indenne e manlevata da qualsiasi danno, obbligo risarcitorio e/o sanzione derivante da e/o in qualsiasi modo collegata alla violazione da parte dell’utente delle regole sulla registrazione al Sito o sulla conservazione delle credenziali di registrazione.
Istituto per la Difesa del Consumo informa l’utente che: per concludere il contratto, l’utente dovrà compilare un modulo d’ordine in formato elettronico e trasmetterlo a Istituto per la Difesa del Consumo, in via telematica, seguendo le istruzioni che compariranno di volta in volta sul Sito; il contratto è concluso quando il modulo d’ordine perviene al server di Istituto per la Difesa del Consumo; prima di procedere alla trasmissione del modulo d’ordine, l’utente potrà individuare e correggere eventuali errori di inserimento dei dati seguendo le istruzioni presenti sul Sito nelle diverse fasi di registrazione; Le credenziali di registrazione (indirizzo e-mail e password) devono essere utilizzate esclusivamente dall’utente e non possono essere cedute a terzi. L’utente si impegna a tenerle segrete e ad assicurarsi che nessun terzo vi abbia accesso e a informare immediatamente Istituto per la Difesa del Consumo nel caso in cui sospetti o venga a conoscenza di un uso indebito o di una indebita divulgazione delle stesse. A ciascun utente è consentito registrarsi al Sito per una sola volta. E’ vietato allo stesso utente di effettuare registrazioni multiple. Nel caso in cui Istituto per la Difesa del Consumo dovesse rilevare che un medesimo utente ha effettuato più registrazioni sul Sito si riserva la facoltà di procedere, immediatamente e senza necessità di preavviso, al blocco del relativo account. il modulo d’ordine sarà archiviato nella banca dati di Istituto per la Difesa del Consumo per il tempo necessario alla esecuzione dello stesso e, comunque, nei termini di legge. L’utente potrà accedere al modulo d’ordine e/o ai dati allo stesso relativi tramite il proprio account personale.
La lingua a disposizione degli utenti per la conclusione del contratto è l’italiano. Il Servizio Clienti è in grado di comunicare con gli utenti nella medesima lingua.
Il contratto è risolutivamente condizionato al mancato pagamento dell’Importo Totale Dovuto. Nel caso in cui tale pagamento non avvenga, il contratto si intenderà pertanto risolto di diritto. Di tale risoluzione e della conseguente cancellazione dell’ordine, l’utente sarà immediatamente avvisato: – subito dopo la trasmissione dell’ordine, tramite il Sito, nel caso in cui abbia scelto come modalità di pagamento la carta di credito; – tramite e-mail, nel caso in cui l’utente abbia scelto una delle altre modalità di pagamento messe a disposizione da Istituto per la Difesa del Consumo, compresa PayPal. Per poter inviare un ordine tramite il Sito è necessario leggere ed esaminare attentamente le presenti condizioni.
Nel caso di ordini, da chiunque provenienti, che risultino anomali in relazione alla quantità ovvero alla frequenza dei servizi richiesti, Istituto per la Difesa del Consumo si riserva il diritto di intraprendere tutte le azioni necessarie a far cessare le irregolarità, comprese la sospensione dell’accesso al Sito, la cancellazione della registrazione al Sito ovvero la non accettazione o la cancellazione degli ordini irregolari.
Istituto per la Difesa del Consumo si riserva, infine, il diritto di rifiutare o cancellare ordini che provengano – da un utente con cui essa abbia in corso un contenzioso legale; – da un utente che abbia in precedenza violato le presenti condizioni e/o i termini di contratto; – da un utente che sia stato coinvolto in frodi di qualsiasi tipo ed, in particolare, in frodi relative a pagamenti con carta di credito; – da utenti che abbiano rilasciato dati identificativi falsi, incompleti o comunque inesatti ovvero che non abbiano inviato tempestivamente a Istituto per la Difesa del Consumo i documenti dalla stessa richiesti.
Il pagamento può essere effettuato mediante le modalità di pagamento descritte nei paragrafi che seguono. Alcune modalità di pagamento potrebbero non essere utilizzabili. Nel caso in cui una di tali modalità non possa essere utilizzata in relazione a uno specifico ordine, ciò sarà chiaramente indicato sul Sito. Le modalità di pagamento non disponibili non saranno in ogni caso selezionabili dall’utente. Il pagamento può essere effettuato mediante carta di credito direttamente tramite il Sito. Istituto per la Difesa del Consumo accetta le carte di credito dei circuiti VISA, Mastercard, AmericanExpress, Maestro. L’addebito dell’Importo Totale Dovuto dall’utente a Istituto per la Difesa del Consumo è effettuato al momento della trasmissione dell’ordine.
Al fine di garantire la sicurezza dei pagamenti effettuati sul Sito e prevenire eventuali frodi, Istituto per la Difesa del Consumo si riserva il diritto di chiedere all’utente, tramite e-mail, di inviare, tramite lo stesso mezzo, una copia fronte/retro della propria carta d’identità e nel caso in cui l’intestatario dell’ordine sia diverso dall’intestatario della carta, della carta d’identità di quest’ultimo. Il documento dovrà essere in corso di validità. Nella e-mail di richiesta sarà specificato il termine entro il quale il documento deve pervenire a Istituto per la Difesa del Consumo. Tale termine non sarà, in ogni caso, superiore a 5 giorni lavorativi a decorrere dal ricevimento della richiesta da parte dell’utente. In attesa del documento richiesto, l’ordine sarà sospeso. L’utente è tenuto all’invio dei documenti richiesti nel termine indicato.
Nel caso in cui Istituto per la Difesa del Consumo non riceva tali documenti nel termine specificato nella e-mail di richiesta ovvero riceva documenti scaduti o non validi il contratto si intenderà risolto di diritto ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 1456 c.c., e l’ordine conseguentemente cancellato, salvo il diritto di Istituto per la Difesa del Consumo al risarcimento di qualunque danno in cui la stessa possa incorrere a causa del comportamento non conforme dell’utente. La risoluzione del contratto, di cui l’utente sarà avvisato tramite e-mail, entro e non oltre 5 giorni lavorativi dalla scadenza del termine per l’invio dei documenti richiesti da Istituto per la Difesa del Consumo, comporterà la cancellazione dell’ordine con conseguente rimborso dell’Importo Totale Dovuto, qualora corrisposto, mediante riaccredito sullo stesso mezzo di pagamento utilizzato. Nel caso di tempestivo ricevimento da parte di Istituto per la Difesa del Consumo della valida documentazione richiesta, i termini di consegna applicabili all’ordine decorreranno dalla data di ricevimento di tale documentazione.
il pagamento può essere effettuato mediante la soluzione di pagamento PayPal. Qualora l’utente scelga come mezzo di pagamento PayPal, egli sarà re-indirizzato sul sito www.paypal.it dove eseguirà il pagamento in base alla procedura prevista e disciplinata da PayPal e ai termini e alle condizioni di contratto convenute dall’utente con PayPal. I dati inseriti sul sito di PayPal saranno trattati direttamente dalla stessa e non saranno trasmessi o condivisi con Istituto per la Difesa del Consumo. Istituto per la Difesa del Consumo non è quindi in grado di conoscere e non memorizza in alcun modo i dati della carta di credito collegata al conto PayPal dell’utente ovvero i dati di qualsiasi altro strumento di pagamento connesso con tale conto.
Nel caso di pagamento mediante Istituto per la Difesa del Consumo, l’Importo Totale Dovuto sarà addebitato da PayPal all’utente contestualmente alla conclusione del contratto on line. In caso di risoluzione del contratto e in ogni altro caso di rimborso, a qualsiasi titolo, l’importo del rimborso sarà accreditato sul conto PayPal dell’utente. I tempi di riaccredito sullo strumento di pagamento collegato a tale conto dipendono esclusivamente da PayPal e dal sistema bancario. Una volta disposto l’ordine di accredito a favore di tale conto, Istituto per la Difesa del Consumo non potrà essere ritenuta responsabile per eventuali ritardi od omissioni nell’accredito all’utente dell’importo di rimborso, per contestare i quali l’utente dovrà rivolgersi direttamente a PayPal.
Istituto per la Difesa del Consumo non garantisce e non assume su di sé alcuna responsabilità in ordine agli esiti derivanti dalle prestazioni e dalla consulenze offerte.
È possibile chiedere informazioni, inviare comunicazioni o inoltrare reclami Istituto per la Difesa del Consumo con le seguenti modalità ai seguenti recapiti: per e-mail, all’indirizzo info@ricorsi.net; per telefono, al numero 0810030533; tramite il Sito, accedendo alla sezione ”Contatti”; per fax, al numero 0699332313 Istituto per la Difesa del Consumo risponderà ai reclami per e-mail o posta nel termine massimo di due giorni dal ricevimento degli stessi.
Il contratto concluso sul Sito è regolato dalla legge italiana. Le parti convengono che il foro competente a decidere ogni eventuali lite giudiziaria derivante dall’applicazione delle presenti condizioni è quello di Napoli.