Come presentare ricorso
Inviaci la tua multa
Invia copia del verbale per una valutazione gratuita e immediata
Compila il modulo o invia una mail ad info@ricorsi.net
Cucito su misura

Sappiamo che quel che cerchi è la soluzione ad un problema e che le spiegazioni teoriche, da sole, non ti bastano. Per questo, il nostro ricorso sarà cucito su misura per il verbale che hai necessità di opporre. Dopo aver ricevuto il nostro ricorso, non dovrai fare altro che stamparlo, firmarlo e spedirlo. Anche se non hai esperienza, né competenza, in materia, potrai tutelare i tuoi diritti e ottenere l`annullamento della multa.

Domande frequenti

La valutazione preliminare della multa è assolutamente gratuitamente. Ti basta inviarcene copia e ti consiglieremo se pagarla o presentare ricorso.

Sappiamo che hai urgenza di sapere se la tua multa è contestabile oppure no. Il nostro impegno è riuscire a rispondere sempre ad ogni richiesta nel giro di poche ore. 

Per inviarci la multa puoi scattarne una foto utilizzando il modulo di contatto che trovi in questa pagina. Oppure, se ti è più comodo, puoi trasmettercela via mail ad info@ricorsi.net

Affinché il ricorso sia ammissibile è necessario che la multa non ti sia stata notificata da più di 60 giorni e che non sia stata ancora pagata la sanzione.

Chiaramente no, non tutte le multe sono sempre opponibili. Se non individueremo solide motivazioni per opporre la tua multa, non potremo fare altro che consigliarti di pagarla. 

Siamo assolutamente restii a pubblicare dati statistici e percentuali di qualsiasi genere. I ricorsi non sono un “gratta e vinci” e, come per qualsiasi causa, il loro esito non è mai certo o prevedibile. Tuttavia, se desideri farti un’idea del nostro modo di lavorare, puoi dare uno sguardo a questa pagina in cui sono raccolte le ultime recensioni pubblicate da chi, prima di te, si è rivolto a noi. Si tratta di recensioni autentiche e verificate, pubblicate su Google e Trustpilot.

Occorre fare una distinzione
  • Prefetto: Nel caso in cui il ricorso sia stato presentato innanzi al Prefetto, l’eventuale ordinanza di rigetto comporterà il raddoppio della sanzione. L’ordinanza di rigetto potrà essere impugnata innanzi al Giudice di Pace, entro il termine di 30 giorni dalla notifica.
  • Giudice di Pace: Nel caso in cui il ricorso sia stato presentato innanzi al Giudice di Pace, la normativa prevede che il giudice possa, rigettando il ricorso, imporre una sanzione non inferiore al minimo edittale. Nella generalità dei casi, i giudici per prassi si attengono appunto al minimo, così da non aggravare la sanzione che non subirà alcun aumento rispetto all’importo originario.
Fai ricorso per

Ricorsi garantiti

L'opposizione sarà fondata su norme e sentenze che vedrai citate "nero su bianco" nel ricorso che ti invieremo

Assistenza telefonica

Dalla valutazione della multa fino all'accoglimento del ricorso i nostri esperti saranno a tua disposizione

Nessun altra spesa

Ricevi il ricorso e spediscilo. Nient`altro ci sarà dovuto e non avrai nessuna altra spesa da sostenere.

Vuoi saperne di più?

Multe Nulle

Dagli esperti di Ricorsi.net la guida pratica per la contestazione delle multe nulle. Circa 220 pagine in cui sono condensati più di dieci anni di attività professionale.

Per Avvocati e non addetti ai lavori.
Leggendolo apprenderai:

Con formule e modelli pronti all’uso

Ultimi articoli
Focus
Avv. Alberto Russo

Perché le multe di Monastir sono nulle

Monastir è un piccolo comune di poco più di quattromila anime, in provincia di Cagliari, e il suo nome risulterà probabilmente familiare a chi negli ultimi tempi abbia percorso la S.S. 131. Proprio sulla S.S. 131 (e in particolare al km 19,932 in direzione Cagliari) è, infatti, collocato l’autovelox Traffistar SR 520, pronto a rilevare chi superi il limite di velocità di 90km/h. Il verbale e il ricorso I verbali emessi dal Comune di Monastir sembrano uguali a tanti altri: sono puntualmente indicati il luogo dell’infrazione, la data e l’orario; è descritta la condotta sanzionata e l’articolo del Codice della

Come sapere se ho preso una multa da autovelox?

Questa è una domanda che viene posta molto spesso al nostro servizio di assistenza telefonica: “Come sapere se ho preso una multa da autovelox?”. Probabilmente se è una domanda che ti stai ponendo anche tu, è perché sai di aver probabilmente infranto un limite di velocità e temi di dover mettere mano al portafoglio (e di rischiarci anche la patente!). In realtà non è possibile sapere in anticipo se l’eventuale infrazione che hai commesso sia stata effettivamente rilevata dall’autovelox. Nessun comando di polizia potrà darti questa informazione, né telefonicamente, né visitando il relativo sito internet.

Il ricorso in autotutela

Per ricorso in autotutela si intende l’istanza che il cittadino ha la facoltà di sottoporre alla pubblica amministrazione, affinché essa “nel proprio interesse” revochi un atto affetto da vizi rilevanti ed evidenti (così da evitare un giudizio che la vedrebbe certamente soccombente) Il ricorso in autotutela potrebbe, quindi, essere un valido strumento da utilizzare per opporre multe che si reputano ingiuste o illegittime. Come si presenta il ricorso in autotutela Il ricorso in autotutela può essere in ogni caso presentato direttamente dal cittadino che assume di aver ricevuto pregiudizio dal provvedimento oggetto di contestazione, senza

Inviaci la tua multa
Invia copia del verbale per una valutazione gratuita e immediata
Compila il modulo o invia una mail ad info@ricorsi.net

Ti risponderemo in poche ore

Errori da non commettere